Il controllo accessi ai tempi del Coronavirus

di | 22 Maggio 2020

CoronavirusCosa possiamo attenderci dal mondo del controllo accessi ai tempi del Coronavirus?

Vi saranno dei cambiamenti? Si intravedono nuove possibilità tecnologiche?

Ma soprattutto, può il controllo degli accessi aiutare la collettività ad affrontare e circoscrivere tale pandemia?

Ci aiuta a capirlo Mr. Boris Bachman, direttore delle vendite di Rosslare Security.

 

Controllo degli accessi e nuove realtà del mercato

Negli ultimi mesi, la continua diffusione in tutto il mondo della pandemia di Coronavirus ha avuto un costo giornaliero importante, che è stato misurato in vite perse ed economie distrutte. La battaglia globale contro il COVID-19 ha rivelato alle menti delle persone, degli specialisti e dei governi l’assoluta necessità di soluzioni avanzate per il controllo degli accessi.

lockdownIl COVID-19 ha trasformato in modo dirompente l’attività e il comportamento delle famiglie e delle comunità, delle imprese, delle istituzioni e dei governi, e questo è successo a volte dall’oggi al domani. Ognuno di questi segmenti della nostra società ha dovuto affrontare le esigenze di una serie di nuovi bisogni, sfide e minacce.

Se guardiamo anche solo al settore sanitario, dove il tragico impatto della pandemia è stato avvertito più rapidamente, i nuovi bisogni e problemi sono diventati quasi immediatamente evidenti:

  • la necessità di impedire alle persone (costrette legalmente a rimanere in quarantena) di lasciare strutture speciali;
  • la creazione di aree di isolamento per mantenere persone e staff sanitario al sicuro (consentendo loro di concentrarsi e prendersi cura dei propri pazienti);
  • la fornitura di ambienti e camere asettiche per la protezione delle squadre che conducono test di laboratorio su campioni di sospetti pazienti COVID-19 per la scoperta, la localizzazione e il contenimento di nuovi casi;

questi sono solo alcuni semplici esempi di quanto il nuovo ambiente di lavoro sia divenuto adesso molto esigente.

 

Prevenzione dei furti

Stiamo assistendo alla necessità di prevenire i furti nel contesto sanitario in maniera sempre più importante. Le segnalazioni sul furto di attrezzature critiche come maschere e altri dispositivi di protezione individuale, disinfettanti, alcool e forniture sanitarie simili aumentano drasticamente ovunque si trovino persone in preda al panico. Tali sottrazioni riducono le disponibilità di attrezzature già ai limiti della sufficienza, mettendo a rischio gli operatori sanitari, i loro colleghi e le rispettive famiglie a casa, a causa appunto della mancanza di adeguati dispositivi di protezione.

10ACRL-SK225IPE

Anche la cura del paziente ne risente e, in molti casi, rende quasi impossibile prendersi cura dei malati e non contribuire contestualmente al diffondersi del virus ad altre persone, in luoghi o strutture diversi. Nessun settore commerciale o industriale è stato risparmiato da tali nuove esigenze e problemi.

Quello che fino ad oggi era un normale spazio pubblico è diventato un’area di emergenza poiché, al contrario dei tempi normali, è nata l’esigenza di iniziare a controllare completamente il movimento delle persone. Ed è qui che il controllo degli accessi entra in azione.

 

Accesso senza contatto

10ACRL-AYH6255BTUn ulteriore grave problema e necessità che è direttamente correlato al mondo del controllo degli accessi, è che le persone hanno paura di toccare oggetti o dispositivi di controllo accessi toccati da altre persone, con qualsiasi tipo di frequenza. Attualmente, costretti alla mancanza di scelta di entrare a contatto fisico con dispositivi come tastiere, lettori biometrici, maniglie delle porte, pulsanti di uscita o dell’ascensore, le persone si affrettano a lavarsi o disinfettarsi le mani perché temono di essere infettate. Questi cambiamenti comportamentali sono rafforzati da TV, radio e stampa globali, che sottolineano continuamente il messaggio secondo cui le persone non dovrebbero toccare nulla. E questo è ciò che tutti cerchiamo onestamente di fare, almeno nella maggior parte. Quindi questo è esattamente il caso in cui il controllo degli accessi entra in azione poiché SOLO il controllo degli accessi può risolvere questo problema.

NFCDi cosa stiamo parlando? Stiamo parlando di lettori RFID in cui non è necessario entrare in contatto con nulla per passare; lettori abilitati NFC e Bluetooth in cui l’unica cosa che devi toccare è il tuo cellulare; lettori UHF che consentono l’apertura della porta a distanza per i soccorritori e il personale medico (facilita anche l’ingresso e l’uscita senza contatto per i portatori di handicap); e pulsanti di richiesta di uscita senza contatto. Insieme ai chiudi porta automatici a battente e alle porte scorrevoli motorizzate, questi dispositivi eliminano la necessità delle interazioni fisiche e garantiscono un transito senza contatto attraverso le porte, ovvero senza dover toccare una maniglia o premere pulsanti, citofoni a parete o montati sulla porta. È noto che l’industria ha impiegato rivestimenti speciali su superfici di contatto come le maniglie delle porte, utilizzando rivestimenti antimicrobici e/o antimicotici, ma questi non hanno dimostrato di aiutare a prevenire la diffusione di Bluetooth per Coronavirusinfezioni virali in contesti in cui l’accettazione del contatto e la successiva disinfezione sono le pratiche abituali.

10ACRL-AYU920BTEUUn ulteriore caso d’uso in cui il controllo dell’accesso diventa obbligatorio per la protezione della salute e della sicurezza pubblica, è la combinazione di soluzioni di accesso e prodotti di misurazione termica che, insieme, servono a mitigare il rischio di ammettere persone malate in una struttura, aggiungendo così un ulteriore livello di difesa per le persone già dentro. Abbiamo visto una legislazione che obbliga la misurazione, il controllo e la registrazione delle temperature delle persone in modo rapido, ed attuato in tutto il mondo. Questa combinazione consente un movimento delle persone facile e automatizzato in entrata e in uscita da qualsiasi struttura.

 

Opportunità di mercato

 L’attuale pandemia di Coronavirus ha colto impreparati noi e i nostri rispettivi governi, ma come è stato detto in precedenza, le soluzioni avanzate di controllo degli accessi forniscono la risposta necessaria. Ho visto che si sono materializzati di recente alcuni progetti. Una volta superata la crisi o credendo che sia arrivato il momento giusto, dobbiamo pensare e sviluppare la strategia di uscita e prepararci per un nuovo mondo luminoso in cui le nostre vite saranno leggermente diverse ed anche le nostre abitudini di accesso. Abbiamo visto quanto grande e pesante sia stato l’impatto della pandemia sull’economia e sulle aziende e dobbiamo prendere tutte le misure preventive in quanto non possiamo permettere che accada di nuovo.

faccialeStrutture pubbliche come ospedali, università, stadi, aeroporti, banche, centri commerciali e molto altro probabilmente preferiranno prepararsi oggi per il secondo round o per qualsiasi minaccia futura simile, almeno a livello di future funzionalità. Per assicurarsi che possano rimanere aperti e operativi a un certo livello ed evitare arresti completi che si protraggono per mesi come abbiamo fatto in precedenza, e che anzi per alcuni di noi continuano a prolungarsi. Naturalmente, possiamo aspettarci che arrivino alcune nuove normative, ma molto probabilmente esse non saranno diverse da quelle che abbiamo visto di recente. Lo stesso vale per le scuole. Le scuole sono necessarie per il normale funzionamento del mercato, quando i bambini rimangono a casa i genitori devono fare lo stesso, quindi vedo le scuole sono la priorità numero uno per mantenere le cose normali. Mi aspetto che a partire da quest’estate molte scuole inizieranno a prepararsi, ad esempio con nuove procedure di misurazione della temperatura e controllo effettivo dei flussi di accesso, con gestione e monitoraggio, compresa magari la doppia autorizzazione. Il tutto per mantenere i nostri figli e i loro genitori il più sicuri possibile.

 

In attesa

crescita dopo il coronavirusAllora, cosa sta preparando il mercato per noi? Prima di tutto, nel prossimo futuro (circa un mese o due) vedremo iniziare a sbrinarsi i progetti congelati negli ultimi mesi. Mi aspetto che alcuni di questi dovranno adattarsi alla nuova realtà e attuare dei cambiamenti, e ci saranno anche cambiamenti nelle aziende che forniscono queste soluzioni. Le aziende che non forniscono soluzioni pertinenti ai problemi imposti da COVID-19 rimarranno indietro in questo settore. Credo che ci stiamo muovendo molto rapidamente per uscire dalla crisi quando parliamo del mercato del controllo degli accessi, per cui sorprendiamoci se continuerà a raddoppiare le sue dimensioni nei prossimi anni.

 

Definire le priorità

App RosslareCosa diventa importante ora più che mai? Come accennato in precedenza, il controllo degli accessi è un fattore abilitante e non il problema. In caso di dubbi sull’hardware esistente basato sui contatti, modificare tali dispositivi e adottare soluzioni senza contatto.

Implementare nella propria organizzazione un sistema di controllo degli accessi conforme alla situazione e ai regolamenti attuali. Funzionalità come la massima occupazione consentita di spazio/area per consentire alle organizzazioni di tenere traccia e aderire alle normative che limitano il numero di persone all’interno di una determinata area. Tali normative, progettate per mitigare la continua trasmissione di virus e infezioni, contribuiscono a garantire ambienti sicuri sia per i dipendenti che per i visitatori in qualsiasi struttura o sito. L’implementazione di misurazioni termiche automatiche o semi-automatiche, consente di avere un controllo automatizzato delle persone che entrano nella struttura. Mi piacciono le soluzioni automatiche in quanto consentono semplicemente la minima interazione tra le persone e contribuiscono bene agli sforzi di mitigazione della pandemia.

10ACRL-AXNGL’interblocco intelligente delle porte per creare man trap systems ad hoc, aree di isolamento e ambienti puliti. Blocco della struttura, come i codici ambra, argento e blu (a seconda del paese o del mercato) che consentono di bloccare semplicemente la struttura in un momento di emergenza. Quando si tratta di soluzioni biometriche, il riconoscimento facciale continuerà a guadagnare fiducia. Installa soluzioni di riconoscimento facciale se il tuo budget lo consente; tuttavia non può diventare una soluzione di principio poiché i prezzi sono estremamente elevati, soprattutto per i prodotti combinati con la misurazione termica. Fornire rapporti automatici ai responsabili del management della gestione e della salute di un’organizzazione, fornisce loro più informazioni necessarie per avere un quadro reale e completo di ciò che sta accadendo.

Il sistema di controllo degli accessi adattabile è la chiave del tuo successo. Assicurati che il sistema di controllo degli accessi scelto sia adattabile e possa essere facilmente regolato ed integrato per soddisfare le nuove normative future. Rimani ben preparato per qualsiasi minaccia e sfida imminente.

 

Boris Bachman, direttore delle vendite, Rosslare Security Products

https://www.linkedin.com/pulse/access-control-new-market-reality-boris-bachman

 

Covid

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *