Alcune tendenze del controllo accessi

di | 12 Maggio 2021

Termomask_CAFAlcune tendenze nell’ambito del controllo accessi sono divenute negli ultimi tempi sempre più evidenti. Il periodo trascorso in compagnia purtroppo di necessità inedite nella nostra quotidianità ha infatti inciso in maniera piuttosto profonda anche nell’ambito della sicurezza e del controllo accessi.

Basti pensare a quanto è cambiato il nostro stile di vita anche nel banale accesso ad un negozio, ad un bar, ad un supermercato. Che ci sottopone come minimo alla disinfezione delle mani. E il più delle volte poi alla misurazione della temperatura sotto appositi dispositivi, quasi sconosciuti ai non addetti ai lavori della sicurezza fino a pochi mesi fa.

 

Da necessità a tendenze

3 tendenzeTali nuove necessità e precauzioni si sono ovviamente ribaltate anche nel settore più specifico del controllo accessi. E varie tendenze che si erano intraviste negli anni passati sono divenute immediatamente più evidenti e diffuse. Tanto da divenire dei veri e propri trend tecnologici che con grande probabilità continueranno ad influenzare il mercato di riferimento in maniera decisa ed incisiva.

Alcuni orientamenti di fondo, seppur già abbastanza tratteggiati da qualche tempo, sono divenuti delle vere e proprie tendenze. Dalle quali potrebbe diventare poco opportuno allontanarsi. Per vari motivi, di cui ci renderemo conto durante la lettura di questo articolo. Per il momento ne abbiamo evidenziate tre.

 

Credenziali mobili

tendenze NFCUna delle tendenze in indubbia crescita viene riscontrata nell’ambito della sempre maggiore diffusione delle credenziali mobili. Queste ultime stanno diventando la grande alternativa alle tradizionali credenziali fisiche. Non dico soltanto in Italia, ma piuttosto in tutto il mondo. Come viene testimoniato dai tassi di crescita dei download delle credenziali mobili. Che secondo varie proiezioni diventeranno nel giro di qualche anno quasi un sesto di tutte quelle utilizzate.

In epoca di pandemia è ovviamente intuitivo comprendere il successo di questo tipo di tecnologia senza contatto. Infatti per mezzo dei lettori abilitati NFC e Bluetooth l’unica cosa che l’utente deve toccare è il proprio cellulare. Eliminando contestualmente la necessità di condividere la superficie di un tastierino su cui digitare un PIN.

NFC_BluetoothEppure non è solo lo specifico periodo storico che decreterà alla lunga il grande exploit delle credenziali per smartphone.

credenziale fisicaInnanzi tutto ormai le persone si affidano al proprio telefono con fiducia in maniera sempre più significativa in qualsiasi contesto. Grazie anche ai grandi standard di sicurezza sempre più difficili da bypassare.

Inoltre può capitare purtroppo di smarrire un badge o un tag, a volte senza quasi senza accorgersene. Con vari disagi di ricaduta annessi e connessi. Mentre sicuramente al nostro smartphone prestiamo tutti una grande attenzione al fine di evitare che venga perso o rubato. La qual cosa lo rende un dispositivo molto utile anche nell’ambito degli accessi. Statisticamente più difficile da dimenticare.

 

Tecnologie facili (e convenienti)

credenziale NFCEd eccoci quindi ad una seconda grande tematica. Sempre più emergente e motivante.

Le nuove tecnologie diventeranno sempre più facili, immediate ed intuitive nel loro utilizzo. Perfino “divertenti” una volta rotto il ghiaccio.

Probabilmente per molti ad oggi accedere ad un locale utilizzando una credenziale NFC potrebbe apparire arduo. Ma in realtà nel tempo sarà piuttosto semplice cominciare a padroneggiare il proprio telefono in tal senso. Per simulazione forse inizialmente, ovvero vedendo gli altri. Ma anche documentandoci quel minimo che occorre. In breve potremo insomma padroneggiare con sempre maggior disinvoltura tali piccole grandi rivoluzioni tecniche.

Del resto per poter usufruire di una credenziale mobile occorre ben poco: scaricare una applicazione sul proprio smartphone. Per lo più gratuitamente.

Ne consegue che perfino i costi si abbatteranno moltissimo. Perché il prezzo della credenziale digitale è decisamente più basso rispetto ad un badge. Se non addirittura nullo.

 

Piattaforme software versatili ed efficienti

software AxtraxUn ulteriore abbattimento dei costi nell’ambito del controllo accessi potrebbe derivare dalla possibilità sempre più concreta di investimento in prodotti software anziché hardware. A cui si aggiunge il grande valore tecnologico e di ammodernamento apportato da tali nuove piattaforme.

In poche parole non si tratterà più di investire capitali in prodotti “fisici” ma in miglioramenti tecnologici. Che già negli ultimi anni hanno molto potenziato ed ottimizzato l’operatività dei sistemi di controllo accessi. E continueranno a farlo.

Le più recenti piattaforme software di gestione degli accessi, consentiranno una messa a punto, una attivazione, una gestione ed un aggiornamento costante da remoto. Abbattendo tempi e costi di installazione e manutenzione.

tendenze del controllo accessiPer questi motivi già prima della pandemia tale segmento di mercato si era attestato in sostanziale crescita. Proponendo soluzioni software sempre più efficienti, pratiche, funzionali ed innovative. E soprattutto versatili. Dimostrando di essere il vero e proprio valore aggiunto all’hardware installato. Ed una tra le tendenze del settore destinate non solo ad assestarsi ma sicuramente a proseguire come vincente e trainante.

 

Foto di proprietà + pixabay.com + Rosslare

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *